10 fumetti rari che ogni collezionista dovrebbe avere

10 fumetti rari che ogni collezionista dovrebbe avere

Ecco alcuni dei fumetti rari più amati dagli estimatori

Prime edizioni, albi fuori produzione, classici ormai introvabili. Quali sono i fumetti rari la cui ricerca fa impazzire i collezionisti? Proviamo a fare una piccola carrellata di quelli più richiesti (che si trovano difficilmente).

Fumetti rari: cosa ne determina il prezzo

Al pari di quanto avviene per gli oggetti di antiquariato il valore dei fumetti rari è determinato da quanto si è disposti a pagare per averli. I fumetti d'epoca vengono valutati in base ai seguenti fattori: personaggi, storia, condizioni e tiratura. Più si tratta di edizioni vecchie, più è difficile scovarne copie in ottime condizioni, e che siano fumetti di supereroi oppure fumetti d’autore, se ciò accade il loro valore lievita. Il numero di copie disponibili incide sul prezzo: i fumetti rari, cioè con poche copie in circolazione, valgono di più dei fumetti d'epoca che si possono reperire facilmente. Ci sono però casi di fumetti, anche abbastanza recenti, di cui si possono trovare molte copie sul mercato, ma ad un costo abbastanza elevato. Come mai? Dipende dalla domanda: se supera l'offerta, il prezzo sale. I fumetti più ricercati diventano costosi, se anche ci sono tante copie in circolazione, c'è un numero maggiore di appassionati che ne è alla ricerca.

Proviamo a fare qualche esempio.

10 tra i fumetti rari più ambiti

Tra i fumetti rari realizzati o distribuiti in Italia troviamo i seguenti:

  1. Topolino - il popolare personaggio Disney, è da sempre molto amato nel nostro Paese, quasi come in nessun altro Stato. Nel 1932 venne pubblicato da Nerbini Editore il primo numero del Topolino Giornale; dal 1935 le edizioni passarono invece in mano a Mondadori che, nel 1949, lo trasformò distribuendolo nel formato a libretto che conosciamo ancora oggi. I collezionisti attualmente sono disposti a pagare 2.500 euro per una copia della prima edizione.

  2. Naruto le vicende del giovane ninja Naruto sono state pubblicate dal 1999 al 2014 sulla rivista Weekly Shōnen Jump di Shūeisha. Questo manga è stato scritto e disegnato da Masashi Kishimoto. L'edizione italiana del manga è stata pubblicata a partire dal 2003  da Planet Manga, della Panini Comics.

  3. Il periodico Zio Paperone -  tra i fumetti rari è uno dei più costosi, almeno in Italia, e possiamo dire si tratta di una cosa singolare visto che questa serie è stata pubblicata fino al 2000.  Il caso vuole però che l'ultima uscita, la numero 216, sia difficilissima da trovare e questa circostanza ha fatto salire non solo il valore di questa copia, ma quello dell’intera collana tra gli 800 e i 1.000 euro.

  4. Il Corriere dei Piccoli - nel 1908 venne pubblicato per la prima volta come supplemento del Corriere della Sera. Il numero 1 è, tra le edizioni italiane, uno dei fumetti rari più costosi: vale tra i 1.500 e i 2.000 euro.

  5. L'Uomo Ragno – parliamo dell'edizione pubblicata negli anni ’70 e ’80 da Editoriale Corno. Nonostante siano fumetti piuttosto recenti, hanno acquistato valore in particolare gli ultimi 3 numeri della serie Gigante usciti dal '90 al '93: per ogni copia il prezzo si aggira tra i 120 e i 150 euro. Spiderman, il nome americano assegnato all’alter ego di Peter Parker, è il protagonista per eccellenza di tutti i fumetti di supereroi.

  6. Tex – edito dalla casa editrice Bonelli. Tra i comics ricercati dai collezionisti troviamo le copie della prima serie gigante di Tex, che era di 29 numeri ed ebbe una tiratura molto bassa. Per ogni albo il costo si aggira intorno ai 2.000 euro.

  7. Dylan Dog - l’indagatore dell’incubo di Tiziano Sclavi, pubblicato da Sergio Bonelli Editore è tra gli eroi dei fumetti più amati dagli italiani. “L’alba dei morti viventi”, il numero 1 della prima edizione datata 1986, vale oggi tra i 150 e i 200 euro.

  8. Diabolik – personaggio nato nel 1962 da un'idea delle sorelle Giussani, ha riscosso grande successo anche a livello mondiale. “Il re del terrore”, il primo albo, è valutato circa 3.000 euro.

  9. Zagor – di Sergio Bonelli. Il numero introvabile è il primo, “La foresta degli agguati”, ma anche se si tratta di una prima uscita è stato numerato 52 perché considerato come il proseguimento della collana Zenith Gigante.  Una copia di questa edizione è valutata sui 1.200 euro.

  10. Capitan Marvel – la prima uscita, edizione 1940, vale ben 84mila dollari. I fumetti della casa editrice statunitense, protagonisti di strisce e film proiettati sul grande schermo, sono il must per ogni appassionato dei comics americani.